Crea sito

Il meccanismo fraudolento provato dal processo Mediaset 26

Riconducibilità delle società in paradisi fiscali  alle persone indagate, Rif Sentenza pagine 11-14

La teste Tanya Maynard, responsabile dei servizi aziendali di CMM, una fiduciaria londinese facente capo all'avvocato MILLS, ha indicato con la lettera B il comparto di società riconducibili a Fininvest ma in modo che doveva rimanere occulto.

La teste indicava come beneficiari economici di tali società: Bernasconi, Gironi e "forse anche" Berlusconi

Sarikhani Ali Reza – direttore esecutivo di Edsaco fiduciaria che aveva acquistato la CMM - ha riferito: 
"per quello che ne sappiamo noi le società del Gruppo A erano di proprietà diretta di Fininvest italiana, mentre le società del gruppo B non lo erano ed erano possedute da società che il signor Mills aveva istituito.             
Entrambe le (categorie di) società erano di proprietà di Berlusconi anche se non direttamente quelle del gruppo B"

Il teste Ammann Pierre - avvocato dell'ufficio legale della Cantrade Privatbank A.G. di Zurigo - giungeva alla medesima conclusione ad esito di una "due diligence" effettuata in occasione dell'acquisizione della CMM da parte di Edsaco. Aveva raccolto tale informazione dai responsabili di CMM e dai dossier disponibili a Londra.